News - Aggiornamento normativo

Acque

Milano, 5 marzo 2019 - 16:37

Qualità acque, Ue invita Italia a maggiore uniformità

Acque (Documentazione Complementare)

(Alessandro Geremei)

Qualità acque, Ue invita Italia a maggiore uniformità

La Commissione europea raccomanda al nostro Paese di armonizzare i diversi approcci regionali in materia di qualità delle acque, in particolare per quel che riguarda la definizione della portata delle pressioni.

 

La raccomandazione è allegata alla relazione sull'attuazione della direttiva quadro sulle acque (2000/60/Ce) e della direttiva sulle alluvioni (2007/60/Ce), pubblicata dalla Commissione Ue il 26 febbraio 2019. L'Italia viene invitata anche a rafforzare la misurazione del consumo e rivedere il sistema dei permessi di estrazione.

 

A livello generale, la relazione — che si basa sulla valutazione effettuata dalla Commissione del secondo ciclo di piani di gestione dei bacini idrografici e del primo ciclo di piani di gestione del rischio di alluvioni — segnala come ad oggi meno delle metà dei corpi idrici superficiali europei risulti aver raggiunto un buono stato ecologico, il che rende "molto complesso" il cammino verso il pieno conseguimento degli obiettivi della direttiva quadro. La situazione è invece migliore per i corpi idrici sotterranei.

 

Per il futuro, la Commissione annuncia un rafforzamento degli obblighi giuridici relativi alle principali pressioni sull'ambiente acquatico (direttive sui nitrati e sul trattamento delle acque reflue urbane in primis) e maggiore attenzione per le nuove sostanze inquinanti, come ad esempio le microplastiche e i farmaci.

 

documenti di riferimento
Relazione Commissione Ue 26 febbraio 2019

Attuazione della direttiva quadro sulle acque (2000/60/Ce) e della direttiva sulle alluvioni (2007/60/Ce)

Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2000/60/Ce

Quadro per l'azione comunitaria in materia di acque

Direttiva Parlamento europeo e Consiglio Ue 2007/60/Ce

Valutazione e gestione dei rischi di alluvioni

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598