News - Aggiornamento normativo

Rifiuti

Milano, 6 aprile 2018 - 11:00

Rifiuti urbani, legittime gare in ambito provinciale

Rifiuti (Giurisprudenza)

(Alessandro Geremei)

Rifiuti urbani, legittime gare in ambito provinciale

La dimensione degli ambiti territoriali ottimali per i rifiuti, di norma, non può essere inferiore al territorio provinciale, fatta salva la possibilità per la Regione di individuare, motivandoli, bacini di dimensione diversa.

 

Lo ha ricordato il Consiglio di Stato (sentenza 3 aprile 2018, n. 2054) nel respingere il ricorso contro la mancata divisione in lotti di una gara per l'affidamento del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani dei Comuni della Provincia di Bologna.

 

La raccolta dei rifiuti urbani, ricorda il CdS, è un servizio pubblico per il quale la norma di riferimento non è il "Codice appalti" (prima Dlgs 163/2006, ora Dlgs 50/2016), bensì l'articolo 3-bis del Dl 138/2011 che, per gli ambiti territoriali di riferimento, impone, salvo eccezioni motivate, una dimensione non inferiore a quella provinciale. Nello stesso senso, sottolinea il CdS, dispone anche l'articolo 200 del "Codice ambientale" (Dlgs 152/2006).

 

Nel respingere un differente motivo di ricorso in cui veniva contestata la mancata separazione tra il servizio di raccolta e quello di spazzamento, inoltre, il CdS ha ribadito la vigenza del concetto di ciclo integrato e la necessità di concentrare tutte le operazioni di igiene ambientale in un unico soggetto.

 

documenti di riferimento
Sentenza Consiglio di Stato 3 aprile 2018, n. 2054

Raccolta e trasporto rifiuti urbani - Bando di gara - Ambito territoriale - Articolo 3-bis, Dl 138/2011 - Di norma non inferiore al territorio provinciale - Articolo 200, Dlgs 152/2006 - Concetto di ciclo integrato - Spazzamento - Rientra

Dlgs 3 aprile 2006, n. 152

Norme in materia ambientale - Stralcio - Parte IV - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati

Dl 13 agosto 2011, n. 138

Ulteriori disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo - Stralcio -  Sistri - Dia e Scia - Servizi locali - Robin tax su energia

© Copyright riservato - riproduzione vietata - ReteAmbiente Srl, Milano - La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 633/1941

Annunci Google
  • ReteAmbiente s.r.l.
  • Sede legale:
    via Privata Giovanni Bensi 12/5, 20152 Milano
    Sede operativa:
    via Natale Battaglia 10, 20127 Milano
    R.E.A. MI - 2569357
    Registro Imprese di Milano - Codice Fiscale e Partita IVA 10966180969

    Tel. 02 45487277
    Fax 0245487333

Reteambiente.it - Testata registrata presso il Tribunale di Milano (20 settembre 2002 n. 494) - ISSN 2465-2598